L’UNA   – Viognier e Chardonnay
Denominazione:DOC Maremma Toscana

CURIOSITA’:ad ogni fase della luna corrisponde un diverso stato energetico per gli esseri umani, per gli animali e per le piante. In questo vino la Maremma interpreta, a suo modo, l’eleganza e l’aromaticità di due grandi vitigni internazionali.

Zona di produzione: Scansano – Maremma Toscana
Uva:Cardonnay (50% circa) e Viognier  (50% circa)
Anno: 2020
Gradazione alcoolica: 13,5%

IL TERRITORIO:
Una dolce collina esposta ai venti di sud/est provenienti dal mare
Altitudine dei vigneti:270 mt/slm
Tipologia di terreno:arenaria con forte presenza di scheletro, è facile trovare conchiglie nel terreno, retaggio della presenza del mare in epoche remote.

IL VIGNETO:
Uve provenienti esclusivamente dal Vigneto denominato “San Pellegrino” secondo un’antica leggenda che narra come il Santo si sia fermato nei suoi pellegrinaggi anche dalle nostre parti.
Le viti, allevate secondo il metodo biologico limitando al massimo l’uso di sostanze chimiche, vengono trattate, solo all’occorrenza con modeste dosi di rame e zolfo e nutrite con sostanze organiche, humus di lombrico e sovesci..

Densità d’impianto: 4.700 piante/HA
Resa per Ha:60 QL/HA
Sistema di allevamento:capovolto toscano

LA VENDEMMIA:Epoca di raccolta: ultimi giorni di Agosto
Tipologia di raccolta:rigorosamente manuale in piccole casse forate. Durante la raccolta alle uve viene aggiunta neve carbonica al fine di abbassarne la temperatura e proteggerle dalle ossidazioni.

MODALITA’ DI VINIFICAZIONE:
Fermentazione spontaneasenza aggiunta di lieviti selezionati.
Le uve vengono lavorate insieme. Per circa 12 ore vengono lasciate macerarein atmosfera satura di anidride carbonica a 7° e successivamente pressate molto dolcemente a bassa temperatura in atmosfera inerte con neve carbonica. Fermentazione del mosto fiore a temperatura controllata (max 16°).
Bâtonnage.

AFFINAMENTO: in bottiglia a partire dal mese di aprile successivo alla vendemmia

DESCRIZIONE:bianco secco di colore giallo paglierino con caldi riflessi dorati. Sentori di ginestra, susina e miele di acacia. Dotato di buona freschezza e di lunga persistenza fruttata.

 ABBINAMENTI: un vino estremamente versatile che accompagnerà a meraviglia sia primi piatti di pesce che fritture e brodetti. Adatto a formaggi ed aperitivi e dove ci vuole un vino fresco con una buona acidità che pulisca il palato quel tanto da farti desiderare un nuovo boccone. Strutturato ma non troppo in modo da reggere l’impatto ma non sovrastare la delicatezza del gusto anche quando accompagna un delicato risotto. Adattissimo anche con una buona Pizza Napoletana ma mai con le ostriche!

IL 2020 Un’OTTIMA ANNATA!
Sicuramente un pessimo anno dal punto di vista delCovid, dal punto di vista climatico invece si è trattato di un’annata caratterizzata da scarsissime piogge e temperature piuttosto elevate, un clima così non si verificava da parecchi anni. Nella gestione del vigneto noi a Poggio la Luna non abbiamo eseguito sfogliature e cimature per proteggere i grappoli dalle radiazioni solari eccessive. E mentre noi eravamo tutti chiusi in casa, questo clima ha altresì favorito lo sviluppo di grappoli sani e ci ha permesso di ridurre al minimo storico la quantità di interventi fitosanitari. Quindi “un’ottima annata” sicuramente dal punto di vista della qualità dei vini con uve sane e niente chimicain cantina, anche se la scarsità di pioggia ha reso la produzione molto limitata, insomma: in due parole il vino del 2020 è poco ma ottimo!

Temperatura di servizio: 12°