Un antico contemporaneo: altro che uva da taglio!

L’UNA ROSSA  (Ciliegiolo)
Denominazione:INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA TOSCANA

CURIOSITA’:    Di un colore rosso intenso con rifessi violacei, al naso il caratteristico aroma di ciliegia che dà il nome al vitigno. Al palato si presenta strutturato, armonico e vellutato. La piacevole acidità lo rende un vino coinvolgente e di ottima beva. Il ciliegiolo è un vitigno che si è diffuso nel centro Italia partendo dalla Toscana secondo alcuni, introdotto dai pellegrini di ritorno dal Santuario di Santiago di Compostela secondo altri, autoctono e geneticamente legato al sangiovese.

Zona di produzione:Scansano – Maremma Toscana
Uva:Ciliegiolo in purezza
Annate disponibili: vendemmia 2018
Gradazione alcoolica:13%

IL TERRITORIO:
Una dolce collina esposta ai venti di Grecale e Maestrale.
Altitudine dei vigneti:270 mt/slm
Tipologia di terreno:arenario con forte presenza di scheletro

IL VIGNETO:
Uve provenienti esclusivamente dal Vigneto denominato “San Pellegrino” secondo un’antica leggenda che narra come il Santo si sia fermato nei suoi pellegrinaggi anche dalle nostre parti.
Le viti, allevate secondo il metodo biologico senza uso di pesticidi, vengono trattate, solo all’occorrenza con modeste dosi di rame e zolfo e nutrite con sostanza di origine organica.
Età del vigneto:22 anni
Densità d’impianto: 4.700 piante/HA
Resa per Ha:60 QL/HA
Sistema di allevamento:capovolto toscano

LA VENDEMMIA:Epoca di raccolta:metà settembre
Tipologia di raccolta:rigorosamente manuale in piccole casse forate con attenta selezione dei grappoli.  Le operazioni di raccolta vengono svolte di primissimo mattino quando è ancora buio e le uve rinfrescate dalla notte sono alla giusta temperatura per essere pigiate.

MODALITA’ DI VINIFICAZIONE:Fermentazione naturalesenza uso di lieviti selezionati.
Vinificazione in rosso a bassa temperatura (max 27°) con macerazione prefermentativa sulle bucce per due giorni. Durante la macerazione vengono effettuati rimontaggi e follature in modo da incrementare l’estrazione degli aromi. Segue una svinatura con pressatura molto soffice delle vinacce,
La fermentazione malolatticasi attiva naturalmente alla fine della fermentazione primaria.

MATURAZIONE:in acciaio per tre mesi con le fecce fini

AFFINAMENTO:in bottiglia a partire dal mese di aprile successivo alla vendemmia

DESCRIZIONE:Il Ciliegiolo è caratterizzato da profumi molto nitidi, intensi e ben definiti, che declinano su note minerali, accompagnate da un frutto ben delineato di ciliegia e prugna. Al gusto si presenta molto solido, largo, con tannini vibranti che si accordano alla componente alcolica. Sapido, saporito ha un finale in crescendo.

ABBINAMENTI:  
Tagliere di salumi, primi piatti con sughi di carne o secondi piatti di carni bianche arrosto. Carni alla brace o piccola selvaggina.

Temperatura di servizio: 18°
Bicchiere da utilizzare:  un calice balloon dalla coppa grande e rotondeggiante, profumi e gusti ne gioveranno.