LUNATICA

Toscana IGT Rosato Frizzante

Vai al negozio!

NOME:   LUNATICA

TIPOLOGIA: Vino Rosato Frizzante

DENOMINAZIONE:  TOSCANAIndicazione Geografica Tipica

ANNO di VENDEMMIA:2020

ALCOL: 14%

 CURIOSITA’:  Il cosiddetto “Metodo Ancestrale” è un metodo di vinificazione  che potremmo definire l’antesignano delle bollicine, visto che è un processo risalente a tempi antichissimi ma utilizzato anche oggi per riuscire a mantenere quella naturalità andata persa con le nuove tecnologie.

Il “metodo ancestrale” veniva utilizzato generalmente  nella zona dello Champagne; Il vino così ottenuto aveva una maggiore complessità organolettica.

Questi vini, che non subiscono la sboccatura, di solito si presentano torbidi per i lieviti presenti in sospensione e con il classico odore di crosta di pane.
Anticamente in Francia, il rosato frizzante, beverino e stuzzicante veniva chiamato “ringlinglin” un termine che risale al 1555 e che si riferisce ad un vino che faceva ballare e folleggiare, perché  chiassoso, turbolento, giovane ed eccitante.

UVA:Sangiovese

IL TERRITORIO:
Una dolce collina esposta ai venti di sud/est
Altitudine dei vigneti:270 mt/slm
Tipologia di terreno:argilloso con scheletro

IL VIGNETO:
Le viti, allevate secondo il metodo biologico senza uso di pesticidi, vengono trattate, solo all’occorrenza con modeste dosi di rame e zolfo. Nutrite  solo con sostanze organiche.
Età del vigneto:18 anni
Densità d’impianto: 4.500 piante/HA
Resa per Ha: 60 QL/HA
Sistema di allevamento:Cordone Speronato.

LA VENDEMMIA:
Epoca di raccolta: seconda metà di settembre prima della piena maturazione.
Tipologia di raccolta:le uve vengono raccolte a mano prestissimo al mattino con primi raggi del sole quando le uve rinfrescate dalla notte sono alla giusta temperatura per essere pigiate.

LA VINIFICAZIONE: Fermentazione spontanea(senza aggiunta di lieviti selezionati) a temperatura controllata di 20°C. Durante il periodo di fermentazione il vino viene controllato continuamente fino al raggiungimento di circa 25g/Litro di residuo zuccherino. A questo punto il vino viene messo in bottiglia dove continua la fermentazione senza nessuna aggiunta di zuccheri o lieviti. determinando la produzione di un piacevole perlagepoichèi lieviti e gli enzimi presenti inibiscono la formazione di troppa CO2 creando un petillant” leggermente frizzante.

Durata della fermentazione: circa 12 giorni

PROPRIETA’  ORGANOLETTICHE:
Alla vista:Rosa intenso con venature salmone, leggermente velato se la bottiglia è stata agitata.

Al naso: intensi profumi di mela cotogna e albicocca con il classico sentore di crosta di pane.

In bocca: Perlage molto delicato e tenue ma lungamente persistente.

COME BERLO:
Roteare leggermente la bottiglia, senza agitarla, per ottenere un gusto più deciso rimettendo i i lieviti in sospensione. Per chi desidera invece maggiore delicatezza lasciare riposare i depositi di sali tartarici e lieviti sul fondo della bottiglia stappare con attenzione e versare dolcemente.